26.12.2014 – Copra Volley Piacenza vs Revivre Milano 3-1

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

  • Immagine predefinita cronache (5)

    In casa: Copra Volley Piacenza

    Ospiti: Revivre Milano

    Risultato finale: 3-1

    Evento sportivo: FIPAV - Serie A1

    Genere: Maschile

    Luogo: Piacenza (PC)

    Data incontro: 26-12-2014


Piacenza (PC)
Copra Volley Piacenza - Revivre Milano   3-1

La cronaca


Piacenza – In vista della qualificazione ai Quarti di Coppa Italia per la Copra Piacenza era obbligatorio tornare a vincere e portare nelle proprie casse un bottino pieno, e così è stato, ma per arrivare a chiudere 3-1 Piacenza ha dovuto affrontare tante difficoltà e sofferenza.
Piacenza dopo un primo set sotto tono (23-25) riesce a tenere i nervi saldi nei successivi due per poi lasciare libero sfogo al cuore e al divertimento nel quarto e ultimo parziale, completamente dominato da Zlatanov e compagni anche grazie a un Ostapenko particolarmente ispirato in battuta e un Alletti tutto fare.
A far la differenza, a fine partita, sarà la battuta di Piacenza: saranno 10 gli ace messi a terra dai piacentini contro i 2 meneghini.
Le imprecisioni della Copra Piacenza non permettono ai 3003 spettatori di vedere una bella pallavolo mentre Milano cerca in tutti i modi di proseguire la scia vittoriosa degli ultimi turni mettendo i bastoni tra le ruote ai padroni di casa in numerose occasioni.
Nonostante Piacenza non stia vivendo uno dei suoi momenti migliori sia sportivi che societari, come sottolineato a fine gara da coach Maranesi e da Cottarelli (Direttore sportivo Piacenza) in conferenza stampa è increscioso, da parte di un numero nutrito del pubblico di casa che un giocatore di grande esperienza e morale come Samuele Papi venga fischiato rumorosamente e ripetutamente nel corso di una gara. MVP: Zlatanov.
Coach Radici schiera in campo Vermiglio in regia, Poey opposto, Zlatanov e papi in posto 4, Alletti e Ostapenko al centro, Mario Jr e Marra libero ad alternarsi tra ricezione e difesa.
Buon inizio per Piacenza che dopo il 5-5 con Poey (7-5) e Zlatanov (9-7)  allunga sui meneghini fin al 9-8. Milano torna a farsi sentire con Veres particolarmente ispirato in attacco (9-9) e a muro (9-10) supportato da De Togni (muro 9-11): i due creano sofferenza ai padroni di casa in netta ripresa grazie a Poey sui 9 metri (11-11) e in attacco (12-11). Zlatanov recupera il vantaggio (13-12) ma Piacenza non riesce a seminare i lombardi che rimangono francobollati in un punto a punto che ha principio sul 13-13. L’invasione a rete di Piacenza sul 19-20 permette a Milano di prendere il largo con De Togni (19-21) e Bencz (20-23). Con Tavares in battuta, Papi mura per il 22-23 cercando l’aggancio degli ospiti ma Bencz (22-24) e Kauliakamoa (23-25) chiudono definitivamente tutte le vie a Piacenza.
Nel secondo set Milano mantiene la concentrazione del finale della prima frazione mentre Piacenza cala drasticamente e commette troppe imprecisioni permettendo ai meneghini di portarsi sul 2-4. Poey (5-5) e Ostapenko (7-6) annullano il vantaggio ma Milano non cede: De Togni (9-9), Poey (14-13) e Veres (16-16) si sfidano per il sorpasso che arriva questa volta a favore della Copra Piacenza con Alletti a muro (20-17). Il vantaggio biancorosso dura poco: De Togni (21-20) e Dos Dantos agganciano i padroni di casa sul 22-22 ed è nuovamente sfida sul punto a punto per la conquista del parziale. Questa volta la meglio la ha però Piacenza: l’invasione a muro di Milano sul 25-24 apre la strada alla Copra che, con Alletti a muro, segna il 26-24.
Avvio di terzo parziale ancora sofferente per Piacenza: De Togni (2-4) allunga su Piacenza che però reagisce nell’immediato con Alletti (4-4) e Papi. Ostapenko scava il terreno avversario (ace 12-8) consentendo alla Copra di seminare i meneghini con Alletti a muro (14-9). Veres (ace 15-13) e Bencz (18-17) ten

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO