Mondiali, pessimo esordio per l’Italia nella sfida contro l’Iran

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

italia-iran-1

Troppi errori per l’Italia nel primo match dei Mondiali di pallavolo. L’allenatore Berruto: “Gli avversari hanno meritato perchĂ© hanno giocato meglio”

I Mondiali in Polonia non iniziano bene per la nazionale di pallavolo italiana. La partita di esordio del girone D di ieri contro l’Iran, tenutasi nel palazzetto di Cracovia, è terminata sul 3-1 (25-16, 23-25, 25-21, 25-22) in favore della squadra iraniana.

La selezione di Kovac si è così presa la rivincita per la sconfitta nella finale per il 3/o posto, il mese scorso in World League. Migliori marcatori del match sono stati gli iraniani Amir Ghafour e Seyed (16), per l’Italia Buti con 10.

Il punteggio deludente è arrivatoal termine di una gara giocata con molti alti e bassi, in cui Birarelli e compagni non sono riusciti ad esprimersi al meglio. Per il sestetto di partenza Berruto ha scelto Buti confermando la diagonale Travica-Zaytsev, Kovar e Parodi banda, Birarelli al centro, Rossini libero. Nel corso del match ha poi cambiato e inserito Michele Baranowicz in regia nel finale del terzo set. E poi dal 13-16 del quarto Filippo Lanza al posto di Parodi. L’intero team è andato in difficoltĂ  davanti ad un Iran ben disposto a muro, generoso in difesa, concreto in attacco.

“L’Iran ha meritato di vincere perché ha giocato meglio di noi, in una gara che non ha fatto vedere un gran gioco. Sia noi che non siamo riusciti ad esprimere tutto il potenziale di cui disponiamo. La differenza nel punteggio l’ha fatta la loro capacità di chiudere la maggior parte degli scambi più lunghi”.

E’ questa l’analisi di Mauro Berruto, commissario tecnico della Nazionale di volley, dopo la sconfitta.

“Analizzando la gara possiamo dire che l’Italia ha sbagliato una gara che era importante perché la prima del Mondiale. E ovviamente non si tratta di un alibi perché era la prima gara per noi, ma anche per gli altri. Dobbiamo gestire meglio questi momenti e giocare meglio. L’atteggiamento giusto arriva quando la qualità del gioco è migliore. Non abbiamo dubbi che possiamo fare molto meglio di quello che abbiamo fatto”.

Ora è prioritario fare punti nella prossima gara con la Francia, che si terrà domani alle h 20.15.

Lo Staff di Mondovolley

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO