Piacenza: annuncia il ritiro dalla serie A

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

CL VOLERO VS PIACENZA

Nella tarda mattinata di oggi la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, per voce del suo presidente onorario Antonio Cerciello, ha annunciato in conferenza stampa il ritiro della squadra dalla Serie A di volley femminile e la disponibilità alla cessione del titolo sportivo. Alla base della decisione del club Campione d’Italia le mancate garanzie sull’utilizzo del PalaBanca, campo di gioco delle biancoblù, nelle prossime stagioni.

“Siamo letteralmente scioccati dalla decisione della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, anche se eravamo consapevoli dello scontro in atto tra il Comune, il gestore del PalaBanca e la Società piacentina – afferma Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile -. Speravamo che grazie alla mediazione dell’Amministrazione Comunale la situazione si potesse risolvere, anche per il rispetto dovuto alla Società che solo 10 giorni fa celebrava il secondo Scudetto consecutivo e che negli ultimi due anni ha sollevato 5 trofei in Italia. E’ incredibile che in un città come Piacenza non si sia capaci, da parte di chi ne ha responsabilità, di garantire le condizioni perché un Club che tanto ha dato al proprio territorio possa proseguire in Italia e in Europa la sua straordinaria esperienza sportiva.

In Italia è già difficile avere Club di vertice, competitivi anche in Europa, considerata la carenza di impianti sportivi adeguati alle normative nazionali e internazionali.

Se poi, come nel caso di Piacenza – e per quanto riguarda il passato basterà ricordare il caso Conegliano – le Amministrazioni Locali non riescono nemmeno a garantire l’uso delle strutture esistenti, è naturale che tutto diventi più complicato, anzi impossibile, per chi di tasca propria sostiene i Club.

Parlamento e Governo, Coni e Fipav devono intervenire per affrontare una buona volta la questione degli impianti, definendo leggi e regole che non solo consentano la costruzione di nuovi palasport, ma anche che assicurino che quelli esistenti, tanto più se costruiti anche con risorse pubbliche, possano essere sottratti all’uso totalmente privatistico dei gestori.
Noi continuiamo a sperare che a Piacenza si trovi una soluzione. La Lega ed io personalmente continueremo a lavorare augurandoci che si possa evitare, in via definitiva, il ritiro dalla Serie A di una Società modello come la Rebecchi Nordmeccanica”.

Fonte: ufficio stampa Lega Volley Femminile

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO