Piccole pallavoliste crescono

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

cms_20120216_S_COPPA_GAL_festafoppa_immagine_ts673_400

Il settore giovanile della Foppa sforna nuovi talenti

Il marchio di fabbrica è quello Foppapedretti. Il settore giovanile del Volley Bergamo porta in serie A una delle sue promesse, la schiacciatrice Benedetta Mambelli.

Mambelli-BenedettaNata il 21 settembre 1995, arriva da Mantova, è alta 187 centimetri. E’ lei la prescelta per fare il doppio salto dalla B1, disputata con la Camunnia Foppapedretti, alla A1. E’ lei il volto della tradizione che porta la Foppapedretti ad accompagnare il percorso di crescita delle atlete di talento.

Prima di lei la centrale Laura Melandri, ma tanti altri nomi si potrebbero aggiungere alla lista, come quelli di Loda e Tasca, prima ancora di Zambelli e Gabbiadini. Cuccioli cresciuti in casa e poi lanciati nel mondo dei grandi. E ora è il turno di Benedetta, chiamata a confermare le aspettative.

Laura si è avvicinata al mondo della pallavolo a 8 anni a Mantova, dove è rimasta a giocare nella società dell’OP Volley Asola fino a 15 anni.

Ha poi deciso di cambiare totalmente posto e si è spostata in Emilia Romagna, alla Scuola di Pallavolo Anderlini, dove ha partecipato al campionato di under18 e B1 per due anni. Memorabile l’ultimo anno: alle Finali nazionali under18 è stata premiata come Migliore Attaccante.

“Un’emozione indescrivibile – racconta Benedetta- non avendo vinto nulla fino ad allora”.

Si apre quindi il varco della Foppapedretti. Quest’anno ha disputato il campionato di B1, dove l’obiettivo era quello di salvarsi, ed è stato raggiunto. Ora la Serie A.

“E’ sicuramente una delle piĂą grandi proposte che mi siano mai arrivate – continua la giovane attaccante – e dire che sono molto felice è veramente riduttivo. Avrò compagne di squadra che macinano pallavolo giĂ  da parecchi anni e da loro non posso fare altro che imparare”.

Fonte: ufficio stampa Volley Bergamo
Foto: Tuttosport, scuoladipallavolo

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO