Ravenna, il settore giovanile rilancia con un progetto triennale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

untitled (14)

Dopo i primi 10 anni di settore giovanile il Porto Robur Costa e la Scuola Pallavolo Ravenna rilanciano progettando il triennio 2014/2017 partendo dai risultati e dalle presenze ottenuti fino ad ora. Il progetto, voluto dal Presidente Luca Casadio, si basa sulla qualità degli allenatori ai quali viene richiesto un impegno almeno triennale. Sono 200 i nostri ragazzi in attività, dai Centri di addestramento agli Under 19 (8 gruppi e 4 Centri di Addestramento). Di nuova istituzione c’è il gruppo Under 11 che si propone di anticipare di un anno l’attività Under 12 già istituita da qualche anno dalla Federazione.

A dirigere il Settore Tecnico è stato richiamato Pietro Mazzi che segue i settori giovanili maschili e femminili di Cesena, Cesenatico, Cervia. Mazzi, già molto impegnato a Cesena, seguirà particolarmente la gestione delle squadre e l’approfondimento tecnico degli allenatori coadiuvato da Stefano Chierici che seguirà più direttamente alcuni gruppi in accordo con Mazzi.

Le novità non finiscono qui perché quest’anno avremo ad allenare, su indicazione di Pietro Mazzi, Andrea Fortunati, trentenne bolognese nato pallavolisticamente al San Lazzaro e per 6 anni in Sardegna ad allenare serie B e giovanili. Fortunati ha accettato l’invito della nostra società e si trasferisce a Ravenna per allenare le nostre squadre Under 19 serie C, Under 14 e 12 nell’ambito del nostro progetto triennale. Altra new entry è quella di Alberto Del Giudice, tecnico ravennate d’adozione già impegnato con le squadre femminili e maschili sia di categoria che di serie. Dividerà con Fortunati la gestione dei più grandi. Il Dott. Antonio Venturini per il CDA e Stefano Margutti seguiranno l’attività giovanile in questo progetto fortemente voluto dalla Società.

Alla CMC, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e alla Conad, sostenitori del nostro settore giovanile va il ringraziamento del Porto Robur:

“Con questo progetto vogliamo rilanciare l’attività con la vivacità, l’intraprendenza, l’impegno e la professionalità che ci contraddistingue”.

Fonte: ufficio stampa Porto Robur Costa

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO