Svelato il nome del secondo di Andrea Radici alla Copra Elior

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Copra-Elior-Piacenza-ha-vinto-landata-degli-8i-di-Challenge-Cup-2013

Piacenza dopo aver ultimato la rosa 2014/2015 completa anche lo staff tecnico con l’arrivo in panchina, come secondo allenatore, di Marco Camperi che affiancherà, nel corso del Campionato, della Champions League e della Supercoppa, coach Andrea Radici.

Camperi, nato a Calcinate (Bergamo), il 14 giugno 1974, non è nuovo all’ambiente pallavolistico: inizia infatti a farsi conoscere nel 2002 come secondo allenatore sulla panchina della Reima Crema Samgas dove vi rimane fino al 2009. In queste 7 stagioni in A2 si dimostra il braccio destro anche di Luca Monti, a capo della squadra lombarda dal 2005 al 2007 e dal 2008 al 2010.

Dopo un’apparizione in B1 (2009/2010) Camperi nel 2010 si sposta a Segrate per poi effettuare il salto di qualità a metà del 2012 quando approda sulla panchina di Lugano al fianco di Motta, già conosciuto sulla panchina di Crema. 
Insieme a Motta mette a segno una tripletta sensazionale portando nella bacheca svizzera, nell’arco della stagione 2012/2013, la prima Supercoppa svizzera, 1 Coppa di Svizzera (la prima vinta nel ’91/’92) e la vittoria del primo Campionato.

Camperi ha avuto anche alcune apparizioni in Nazionale facendo parte dello staff azzurro dal 2005 al 2008 per poi divenire successivamente l’assistant coach della Nazionale Bulgara.

img.aspx“In primis sono molto orgoglioso di poter ricoprire questo ruolo – dichiara emozionato Marco Camperi – In passato ci eravamo giĂ  sentiti con Piacenza ma il progetto non era mai andato in porto. Piacenza per me è sempre stato un punto di riferimento e ora non vedo l’ora di poter vivere l’emozione della prima partita in casa: il clima che si vive al PalaBanca è unico ed eccezionale. Penso che la rosa che è stata creata dalla SocietĂ  sia ottima, composta da top player come Vermiglio e come i due posti 4 mantenuti dalle vecchie stagioni; Zlatanov e Papi si presentano giĂ  da soli”.

“Credo – continua Camperi – che una Piacenza di questo calibro sia capace di far impensierire le squadre piĂą importanti del Campionato come Macerata e Perugia. Si dovrĂ  puntare sul numero e la qualitĂ  degli allenamenti dopodichĂ©, nel corso dell’anno, dovremo essere bravi a gestire le singole situazioni e concedere il giusto turn over”.

Commenta così il presidente della Copra Elior, Guido Molinari:

“Il contributo che Camperi porterĂ  alla squadra per la prossima stagione sarĂ  molto importante. La sua grande esperienza in campo nazionale e internazionale saranno una marcia in piĂą per la panchina di Piacenza”.

Fonte: ufficio stampa Copra Elior Volley

Commenti Facebook

INSERISCI UN COMMENTO